L'ayahuasca è un decotto originario delle popolazioni indigene della foresta Amazzonica, ricavato dalla lenta ebollizione di due specie vegetali, la liana Banisteriopsis Caapi (comunemente chiamata ayahuasca, che dà il nome al decotto) e la Psychotria viridis (comunemente detta chacruna), di cui si usano le foglie.

Da quando l’ayahuasca ha iniziato a diffondersi nel mondo occidentale, e i primi studi scientifici sui rischi e sulla sicurezza sono stati condotti su proposta delle chiese del Santo Daime e dell’UDV Brasiliane, l’interesse scientifico è cresciuto di anno di anno in maniera esponenziale.

Sin dalle prime ricerche è emerso che l’uso dell’ayahuasca è relativamente privo di rischi dal punto di vista sia fisico che psicologico.

Vai all'inizio della pagina